Cerca

Annunciazione di Cestello di Botticelli


Sandro Botticelli "Annunciazione di Cestello" 1489, Tempera su tavola, 150x156 cm (la tavola), 240x235 cm (con la cornice), Gallerie degli Uffizi, Firenze.

A cura di Manuela Moschin

Mi potete seguire anche nel gruppo Facebook Storie di Libri Clicca qui: Link Storie di Libri e nella pagina Facebook https://www.facebook.com/librarte.blog

Osservando quest’opera intitolata Annunciazione di Cestello, di Alessandro Filipepi detto Botticelli (Firenze, 1445-1510) si rimane attratti dall’apertura nella parete, dove compare un giardino recintato. Simboli mariani che alludono alla porta del cielo e alla verginità della Madonna. La scena si apre in una stanza disadorna, in cui un pavimento prospettico accoglie un episodio dell’Annunciazione. L’angelo si inchina davanti a Maria, la quale, abbassando il capo, si protrae in avanti in una sorta di avvitamento. L’opera è arricchita dalla cornice che è originale e dipinta in basso con gli stemmi del committente, il cambiavalute Benedetto di ser Francesco Guardi per la cappella di famiglia nella chiesa di Santa Maria Maddalena in borgo Pinti a Firenze. In basso sono presenti due iscrizioni in latino tratte dal Vangelo di Luca, che si riferiscono all’incarnazione del figlio di Dio nel grembo di Maria. Il dipinto è ora conservato nella Galleria degli Uffizi, Firenze.

0 visualizzazioni0 commenti

Lascia tuo commento direttamente nel Blog, qui sopra.

Lascia tuo commento accedendo con Facebook, qui sotto.

Selezione dei Post più recenti.