Cerca

Antoni Clavé. Lo spirito del guerriero


Antoni Clavé, Eadward, 1968, arazzo-assemblaggio, cm. 246 × 174 Collezione privata © François Fernandez

Mostra ACP - Palazzo Franchetti, Venezia 22 aprile – 23 ottobre 2022

A cura di Manuela Moschin

Mi potete seguire anche nel gruppo Facebook Storie di Libri di Pasquale Cavalera. Clicca qui: Link Storie di Libri e nella pagina Facebook https://www.facebook.com/librarte.blog

A Venezia dal 22 aprile 2022 potremo ammirare una nuova interessante mostra. Tra gli artisti che hanno fornito una delle interpretazioni più riuscite e originali di come attraversare il confine tra figurazione e astrazione, Antoni Clavé (Barcellona, Spagna, 1913 – Saint-Tropez, Francia, 2005) torna a Venezia, città che ha ribadito e consacrato il successo di cui l’artista stava già godendo a livello internazionale con l’assegnazione dell’intero padiglione spagnolo alla sua incessante ricerca nel 1984. Nuovamente in occasione della Biennale d’Arte, l’artista diventa oggi protagonista di una grande mostra organizzata da ACP – Art Capital Partners nella sua prestigiosa sede espositiva: Palazzo Franchetti, insieme agli Antoni Clavé Archives. La mostra - a cura di Aude Hendgen, storica dell’arte e responsabile degli Archivi Antoni Clavé e Sitor Senghor, curatore indipendente - si compone di una cinquantina di opere tra dipinti e sculture anche di grandi dimensioni, selezionate per esplorare uno dei temi più cari all’artista: quello dei guerrieri. Riconoscendo un'influenza dell’immaginario iconografico delle maschere statuarie e africane, l’esposizione sarà poi ospitata dal 23 marzo al 27 maggio 2023 presso la Fondazione Donwahi di Abidjan per chiudere il cerchio di riferimenti che caratterizzano la mostra.

Dopo Jean Dubuffet e Massimo Campigli, ACP - Palazzo Franchetti conferma il suo interesse per gli artisti del XX secolo che hanno un legame particolare con la città dei dogi e presenta Antoni Clavé per la 59. edizione della Biennale di Venezia.

Attraverso il filtro del tema del guerriero, la mostra offre l’opportunità di indagare la ricerca del grande maestro spagnolo attraverso l’evoluzione del suo stile. E’ infatti un tema ricorrente nella sua ricerca e compare già nel 1958 in primo luogo nei sui dipinti per poi acquisire sostanza e volume e popolare così anche il mondo delle sculture. Segue la fortunata serie dei Re che domina l’immaginario artistico dell’artista negli anni 50 e continua così la scelta di figure antiche, degli ultimi eredi di una civiltà scomparsa che vengono trasformati in archetipi potenti dell’eredità spagnola.

I dipinti spaziano proprio dal 1958 fino agli anni 90 e saranno inclusi alcuni imprescindibili lavori già esposti nella Biennale di Venezia del 1984.

Le sculture, che includono anche i famosi “armadi”, rivelano l’amore di Clavé per i materiali quanto più eterogeni - tra cui legno, metallo, cartone - e di scarto.

Sicuramente il tema si lega alla biografia dell’artista. Nato a Barcellona nel 1913, Antoni Clavé conosce l'esperienza della guerra già nel 1937, poi la sconfitta dell'esercito repubblicano, l'esilio e l'incarcerazione. Il tema del guerriero è presente nella sua arte fin dall'inizio, nei suoi disegni realizzati nei campi di prigionia. Jean Cassou, curatore capo del Musée national d'Art moderne di Parigi, firma il suo catalogo della mostra alla galleria Beyeler di Bâle nel 1957. Tuttavia, è la mostra organizzata dalla galleria Creuzevault nel 1958 che segna una vera svolta nella sua carriera artistica e nel suo riconoscimento pubblico. Il suo soggetto è chiaro: Re e Guerrieri, trasformati, trasmutati anche, come descrive Pierre Daix, grazie alla tecnica dell'assemblaggio.

Questo tema del combattente occupa un posto privilegiato, in particolare in relazione alle maschere statuarie e africane di cui si circonda nel suo studio parigino: le sue prime sculture in bronzo realizzate nel 1960 rappresentano guerrieri. Sono presenti anche nei suoi oggetti-assemblee che sono i suoi "armadi", e su scala monumentale, sono sempre i soggetti, con i re, nei suoi "tapisseries-assemblage". È attraverso il prisma della memoria delle maschere africane che verrà presentato uno sguardo originale sull'arte di Antoni Clavé.

Nel 1978, Antoni Clavé fa parte dei primi artisti contemporanei ad esporre al Musée national d'Art moderne - Centre Georges Pompidou di Parigi. Nel 1980 riceve la commissione di una grande decorazione murale per l'aeroporto Barajas di Madrid. L'opera è monumentale (3 x 9 m) ma la consacrazione nel suo Paese natale avvenne nel 1984, quando gli viene assegnato il padiglione spagnolo della 41. Biennale di Venezia. Nei suoi dipinti, il tema dei guerrieri sopravvive all'astrazione. Le maschere collage, le sagome tracciate e altri personaggi grotteschi appena abbozzati sono tutti soldati che hanno invaso le opere di Clavé per diversi decenni. Tecnicamente, sono presenti anche i collage di carta accartocciata, goffrata e / o stampata, le pieghe e gli spazi di apertura e le illusioni ottiche. Tuttavia, ci rendiamo conto che non si tratta mai di un sistema. La mostra “Lo spirito del guerriero” mostra sarà poi ospitata dal 23 marzo al 27 maggio 2023 presso la Fondazione Donwahi di Abidjan. Sarà un'incursione senza precedenti del catalano moderno in una terra ricca di tradizioni secolari di guerrieri preziosi e orgogliosi, che ricordano il Medioevo africano (1190-1255). Un passaggio iniziatico che rimarrà scolpito nella memoria, proprio come ha fatto il ritorno mistico alle fonti di ispirazione per Jean-Michel Basquiat a Korhogo nel 1986. Questo itinerario è una formidabile occasione per proporre una nuova lettura dell'arte di Antoni Clavé in Costa d'Avorio e rinnoverà fisicamente il dialogo intrapreso all'inizio degli anni 1960 da Antoni Clavé.

ACP - PALAZZO FRANCHETTI San Marco 2842 - 30124 Venezia Telefono: +39 041 2689389 tickets@acp-palazzofranchetti.com Sito ufficiale: www.acp-palazzofranchetti.com Orario : 10:00 - 18:00 chiuso il martedì



24 visualizzazioni0 commenti

Lascia tuo commento direttamente nel Blog, qui sopra.

Lascia tuo commento accedendo con Facebook, qui sotto.

Selezione dei Post più recenti.