Cerca
  • Manuela Moschin

Intervista l'Artista: Francesco Bosco (in arte Francisco Garden)

đź“·

Francesco Bosco - Scultura plastica in terracotta intitolata “Eden” 2016 - Dimensione: H 67 cm.

Buongiorno e Buon Lunedì carissimi, oggi conosciamo Francesco Bosco un artista che si occupa di pittura e scultura. Francesco ci presenta una meravigliosa scultura plastica in terracotta intitolata “Eden” 2016 - Dimensione: H 67 cm. Un'opera molto raffinata dalle linee eleganti dove le figure dall'aspetto slanciato sembrano comparire dalla madre terra. 

Osservando la tua scultura dalle splendide forme allungate e stilizzate cerco di immedesimarmi pensando a quali emozioni e sentimenti hai percepito nel momento in cui hai iniziato a creare l’opera. Ci puoi raccontare come nasce la tua ispirazione? 

Tutto ha inizio da visioni prima di creare una scultura. L’immagine resta fissa nella mente finché non viene realizzata, e poi mi annullo completamente. Nell’atto creativo, dal momento in cui ho tra le mani la materia, cioè l’argilla, lì mi perdo. La mente proietta l’immagine e le mani eseguono. Entro in una dimensione astratta dove sento una forte energia, che parte da dentro, come se ci fosse qualche entità a smuovere il tutto. Ecco l’universo si muove.

Grazie Francesco, mi affascina sempre scoprire la forza, l'energia e l'estro creativo celati nell'artista.  Ci hai regalato un momento veramente emozionante e coinvolgente. 

Ora ti conosceremo meglio chiedendoti: 

- Qual è il tuo luogo di nascita? 

Sono nato in un piccolo paese della Calabria a San Lorenzo del Vallo, in provincia di Cosenza. E’ una piccola realtà che purtroppo non offre molti sbocchi lavorativi, però è la mia terra.

- Attualmente in quale luogo eserciti la tua arte? 

Creo nel mio piccolo laboratorio che mi sono creato a casa, uno spazio tutto mio in cui mi rinchiudo e mi isolo dal mondo. Alla base delle mie creazioni c’è sempre la musica la quale mi porta a vagare con la mente, facendomi immaginare e quindi creare le mie opere.

- Quando hai intuito di avere una predisposizione artistica?

A dire il vero sin da piccolo sentivo di avere un’attrazione verso l’arte in genere, ma ricordo un episodio all’età di 5 anni, quando, durante una processione sacra rimasi talmente attratto da essa che, tornato a casa, mi misi a disegnare quella statua su di un cartoncino. Lo conservo ancora come un cimelio.

- Qual è stata la tua formazione artistica? 

Mi sono diplomato all’Istituto d’Arte di Castrovillari. I miei anni di studio non mi hanno dato chissà cosa, in quanto, purtroppo, non ho incontrato figure stimolanti e che mi abbiano incoraggiato a perseguire le mie aspirazioni. Questi Istituti andrebbero completamente riformati: ci vorrebbero figure più professionali, più attività laboratoriali, e dovrebbero dare una formazione più completa. In questi luoghi si dovrebbe sperimentare, creare, essere continuamente stimolati, invece, tutto ruota ancora oggi sulla teoria, e la pratica viene messa in secondo piano.

- Sei stato allievo di qualche maestro ? Desideri citare il suo nome?

Ho trascorso alcuni anni a Castelfranco Veneto, in quegli anni ho avuto l’occasione di incontrare Jorge Nunes, uno scultore un pò eclettico che non ha mai voluto, per scelta propria, farsi conoscere dal pubblico. Fu lui che vide in me delle potenzialità come scultore plastico, e fu sempre lui ad instradarmi in quest’arte. Insieme realizzammo un volto del Cristo, da quel momento in poi crebbe la mia curiosità per la scultura che ancora oggi coltivo con amore e interesse.

- Hai ricevuto Premi, Riconoscimenti? Hai partecipato a Concorsi artistici? Indica quelli più rilevanti. 

Negli anni anche io, come tanti altri artisti ho partecipato a concorsi, ottenendo ottimi risultati, ma ho anche ricevuto diversi riconoscimenti, tra i quali:Premio “Diritto di Cronaca” 2014 , dove per l’occasione mi venne chiesto di realizzare una scultura per il premio al giornalista Luciano Musolino. Nel 2017 il premio "Marco Fattori”, e nello stesso anno, con la scultura “la mia Vanità” e “Respiro”, ricevetti il premio d’arte internazionale “Arte senza confini”.

- Hai allestito mostre personali e partecipato a collettive? In quali luoghi?

Certo, curo sempre io le mie personali, non è un lavoro facile. Mi diverte curare tutti gli aspetti collegati ad essa, dalla scelta della location, alla disposizione delle opere, ai depliant informativi, ecc… Nelle mostre collettive invece non ho questa opportunità e devo adeguarmi alle idee di chi organizza. Tra quelle che ricordo con piacere la EXPO MI 2015 a Trezzo d’Adda, è stata una bellissima esperienza ed ho conosciuto molte persone (anche artisti) che hanno apprezzato le mie opere.

- Nelle tue opere c’è un richiamo a qualche corrente artistica? 

Sicuramente si. In primis nella scultura mi riallaccio al Futurismo come riferimento, come corrente in continua evoluzione, ma anche a De Chirico per la sua metafisica. Per la pittura invece ho trovato la mia dimensione attraverso grandi pittori come Matisse, Picasso, Chagall, Munch.

- Per le tue opere ti sei ispirato a qualche artista del passato?

Come tutti gli artisti ci si ispira a qualcosa o a qualcuno, ma essendo l’opera una nostra creazione, la nostra impronta personale emerge sempre: guardo al passato per vedere nel futuro (per non dimenticare).

- Qual è il significato dell’opera, cosa rappresenta?

Rappresenta Adamo ed Eva con la mela in mano. Il peccato originale.

- L’opera possiede qualche significato simbolico?

Certo, ma sta a chi la osserva trovare il proprio simbolismo.

- A cosa ti sei ispirato per realizzare l’opera d’arte?

Penso che sia qualche cosa di superiore a noi stessi. Come una guida che muove le mie mani e il mio pensiero. Un’energia universale che mi avvolge totalmente e mi estranea dalla realtà.

- Come scegli i temi da trattare?

Non li scelgo. Sono loro che scelgono me. Io sono il tramite da cui prendono forma.

- Possiedi una pagina web con le tue opere? Potresti indicarci il link? 

www.franciscogarden.com     Fb : Francisco Garden Artista

Complimenti Francesco! 

0 visualizzazioni

Lascia tuo commento direttamente nel Blog, qui sopra.

Lascia tuo commento accedendo con Facebook, qui sotto.

Selezione dei Post piĂą recenti.