Cerca

"L'Apprendista di Goya" di Sara Di Furia e l'opera "L'Ombrellino" di Goya a cura di Manuela Moschin




Francisco Goya "L'Ombrellino" o "Il Parasole" 1777 Olio su tela cm.152x104 - Museo del Prado Madrid (Fig.1)
Francisco Goya "L'Ombrellino" o "Il Parasole" 1777 Olio su tela cm.152x104 - Museo del Prado Madrid (Fig.2)

Recensione del Thriller Storico "L'Apprendista di Goya" di  Sara Di Furia e approfondimento dell'opera "L'Ombrellino" di Francisco Goya.

Articolo scritto per ThrillerNord - Associazione Culturale: ThrillerNord-Associazione culturale


A cura di Manuela Moschin

Mi potete seguire anche nel gruppo Facebook Storie di Libri di Pasquale Cavalera

https://www.facebook.com/groups/storiedilibriCOM/


Essendo appassionata d'arte e di thriller storici, ho letto con piacere questo meraviglioso libro di Sara Di Furia intitolato "L'Apprendista di Goya". Un romanzo che mi ha conquistata. Densa di misteri ed emozioni, la storia del celebre artista Francisco Goya si intreccia magistralmente ad alcuni enigmi inquietanti. L'autrice ci regala un thriller mozzafiato, nel quale non è semplice individuare il colpevole degli efferati delitti verificatisi a Madrid nel 1791. La soluzione del caso avviene, passo dopo passo, tramite un'eccellente capacità narrativa. 

Il romanzo, che è scritto molto bene, alquanto scorrevole e con uno stile brillante,  ripercorre a tratti la vita del pittore, ricostruendone il difficile carattere, ma con un pizzico di fantasia, creando, altresì, una narrazione ricca di suspense.

I continui riferimenti all'arte e la padronanza che ha avuto la scrittrice nel descrivere le tecniche di miscelazione dei pigmenti, ne fanno uno splendido libro che non delude gli appassionati d'arte.

Ho scelto di parlare del dipinto di Goya intitolato "Il Parasole"(Fig.1) perché l'autrice lo cita molto spesso, rendendolo il protagonista del romanzo. Esprimo i complimenti a Sara per la maestria che ha avuto nel raccontare l'arte, trattando l'opera con un alone di mistero e tenendo il lettore con il fiato sospeso fino all'ultimo capitolo mediante frasi d'effetto ben costruite. 

La scrittrice, oltretutto, accompagna il lettore in diversi luoghi peculiari, intrisici di storia, includendo curiosità, leggende e aneddoti della città madrilena. A tal proposito c'è un capitolo che ho apprezzato in modo particolare per il