Cerca

Remedios Varo e I tre destini


Remedios Varo "I tre destini" 1956, olio su masonite. Collezione privata, California.

A cura di Manuela Moschin

Mi potete seguire anche nel gruppo Facebook Storie di Libri Clicca qui: Link Storie di Libri e nella pagina Facebook https://www.facebook.com/librarte.blog

Ecco un'altra opera esposta nella mostra intitolata "Surrealismo & Magia" ammirabile al Museo Peggy Guggenheim di Venezia. L'artista è Remedios Varo (1908-1963) che dipinse "I tre destini" (1956) in cui appaiono tre figure monacali ritratte mentre scrivono, dipingono e bevono. L'artista allude ai loro destini che sono collegati da un filo bianco, manovrato da un globo e una macchina (collocati al centro del dipinto). La metafora consiste nel ritenere che forze esteriori guidino il corso della vita, attraverso movimenti che organizzano le vicende nella realtà esterna. La pittrice spagnola Varo emigrò in Messico a seguito della Seconda guerra mondiale. Le sue opere sono caratterizzate da una precisione del disegno. Interessata all'esoterismo e all'occulto, l'artista era legata da una profonda amicizia con Leonora Carrington, con la quale condivise idee e la passione per la stregoneria.

L'opera fa parte di una collezione privata, olio su masonite. La mostra è visitabile fino al 26 settembre 2022.










40 visualizzazioni3 commenti

Lascia tuo commento direttamente nel Blog, qui sopra.

Lascia tuo commento accedendo con Facebook, qui sotto.

Selezione dei Post più recenti.